logo-cinegusti

7.5

8,0

DALLAS BUYERS CLUB

Direttore

Jean-Marc Vallée

Stars

Matthew McConaughey, Jennifer Garner, Jared Leto

Scrittore

Produttore

Durata

1h 57min

Deals
EUR 7.78
Anno di produzione

2013

Dopo aver appreso di essere sieropositivo, Ron Woodroof comincia ad importare illegalmente i medicinali necessari per combattere la malattia.

Texas, 1986. Ron è un playboy da rodeo, tante donne, un vero duro. Un giorno gli viene diagnosticato il virus dell’HIV. Nonostante il conto alla rovescia di 30 giorni, lui non si da per vinto. Gira il mondo alla ricerca di cure alternative ovviamente con innumerevoli colpi di scena. A credere in lui c’è la dottoressa Eve e Rayon, un transessuale sieropositivo.

Gli anni ’80, si sa, sono il decennio dell’AIDS. Il cinema ha indagato più volte questa piaga ricorrendo ai linguaggi più diversi. Stavolta ha decisamente esagerato! Dallas Buyer Club è uno di quei film che rinunciano ad avere una morale (meglio così?), si accontenta di raccontare la cruda storia di un uomo aggrappato alla vita e al suo istinto tentando di vincere la sua battaglia.

Volgarità, violenza, sesso, sono i tasselli di un puzzle che provoca (e convince molti Paesi a vietare il film ai minori), ma la vita ognuno se la vive come può; la malattia stessa non è da compatire ma potrebbe essere anche una forma di riscatto, in qualche modo. Sembra questo l’insegnamento preoccupante del protagonista e della conventicola che lo segue. Per trasmettere tanto pathos e sostenere due ore di un film con una sufficienza alla scrittura e un ottimo alla recitazione, non poteva mancare un Matthew McConaughey smagrito all’osso e ad altissimo livello (Matt, prepara il posticino sul caminetto, è in arrivo un Oscar!) ancora una volta col cappello da cowboy come in Killer Joe ma quanto mai originale! Difficile non notare anche l’istrionico Jared Leto, forse il miglior transessuale che il cinema abbia mai dipinto.

 

GUSTO:

L’odissea di un malato terminale rozzamente attaccato alla vita fa riflettere sulla legittimità delle cure e le conseguenti ripercussioni politiche.


SCENA CULT:

La “preghiera” di Ron.

FRASE CULT:

“La smetti di guardarle le tette, Rayon? Cominci a sembrare normale!”

 


– Ulysses Everett McGill –

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sorry, no post found.

7.5

Good