logo-cinegusti

7.5

6,6

IO E TE

Direttore

Bernardo Bertolucci

Stars

Scrittore

Produttore

Durata

1h 43min

Deals
Anno di produzione

2012

Lorenzo è un adolescente introverso e problematico. Quando la sua classe parte per la settimana bianca in Cadore, decide di far credere ai genitori di essere partito con i compagni, ma in realtà si nasconde nella cantina di casa. Comprate le provviste necessarie, si barrica nel suo alloggio improvvisato, rispolverando un vecchio letto e pulendo il bagno. Crea così un proprio mondo, riempito dalla musica, dal computer, da un libro che legge ad alta voce e da insetti che ciba e osserva.

Tratto dall’omonimo romanzo di Ammaniti. Lorenzo, quattordicenne introverso, si chiude in cantina per una settimana all’insaputa di tutti, preferendo la solitudine ad una settimana bianca con la scuola. Finché l’arrivo della sorellastra venticinquenne, in fuga dal mondo per smettere di drogarsi, non rimetterà in discussione i muri che entrambi si sono creati per sfuggire ai problemi.

Film che può rientrare nel sottogenere “isolamento dalla società”, elemento ricorrente sia dello scrittore (“Io non ho paura” e l’ultimo “Che la festa cominci) che del regista (sia con “Ultimo Tango” che con “The Dreamers”), rappresenta con una naturalezza inaspettata da parte di un Autore che ci aveva abituato a una cifra stilistica ben definita. Racconto di formazione semplice e al tempo stesso potente (nelle inquadrature, nei volti dei due sconosciuti attori, che tante emozioni diverse esprimono allo spettatore, nella magnifica colonna sonora, prima su tutte “Ragazzo solo, ragazza sola” di Bowie-Mogol), di due muri che si incontrano loro malgrado, e grazie al loro incontro decidono di affrontare il caos della vita. E ci regala nella figura di Olivia, un personaggio femminile di una fragilità struggente.

Bertolucci, dopo una lunga assenza dovuta a una malattia che l’ha costretto alla sedia a rotelle, torna a regalarci un’altra pagina di grande Piccolo cinema.

GUSTO:

Godersi una bella storia di formazione, lontana anni luce da Moccia, Brizzi e affini.

SCENA CULT:

La canzone “Ragazzo solo, ragazza sola” cantata da Olivia mentre abbraccia Lorenzo, finalmente ritrovato.

 

-DOC-

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sorry, no post found.

7.5

Good