logo-cinegusti

6

6.8

LA RAGAZZA NELLA NEBBIA

Direttore

Donato Carrisi

Stars

Scrittore

Produttore

Durata

Deals
Anno di produzione

2017

Avechot, un paesotto disperso tra le Alpi, viene sconvolto dalla scomparsa di una adolescente. L'ispettore Vogel, chiamato ad indagare sul caso, deve confrontarsi con una realtà che lascia il segno nella sua vita.

Nel paesino montano di Avechot, dove vive una comunità religiosa e conservatrice, una sedicenne scompare nel nulla. Arriva a investigare l’agente Vogel (Servillo), uno showman più che un detective, che proverà in tutti i modi a far sì che tutta l’attenzione mediatica sul caso porti all’ammissione del rapitore. Ma le cose si complicano quando un professore appena arrivato in paese viene additato come “il mostro”…

Per chi non lo conoscesse, Donato Carrisi scrive romanzi thriller che sono diventati best-sellers in tutto il mondo. Con “La ragazza nella nebbia” si mette per la prima volta dietro la macchina da presa per trasformare una sua opera in immagini (forse sono prove generali per l’attesissima saga del “Suggeritore”, il suo pezzo da novanta?) Qui ha a disposizione un cast molto solido (oltre a Servillo, ci sono Alessio Boni e Jean Reno) e un’ambientazione rarefatta, alla Twin Peaks o, per andare molto più vicini (anche nel titolo) alla Ragazza del lago di Molaioli. 

L’esordio è promosso con riserva: se da una parte la qualità non è altissima, quasi televisiva (vedi la giornalista: macchietta di se stessa, e altri personaggi / storie messe un po’ a caso, come l’improbabile romanità della studentessa arrivista), dall’altra c’è comunque una trama che tiene alta l’attenzione – e cosa più importante, la tensione – per quasi due ore e mezza di film. Insomma siamo fiduciosi che se se debba riprovarci con altro dei suoi romanzi, Carrisi faccia esperienza di un po’ di grossolanità mostrata in questa “prova generale”, dato che il materiale di partenza è già molto alto.

GUSTO: vedere grandi attori al servizio di un thriller abbastanza serrato. E per chi ama i romanzi del Carrisi scrittore.

SCENA CULT: La sparizione di Anna Lou, avvenuta il 23 dicembre ci viene mostrata varie volte, a seconda del punto di vista di chi la rivive.

FRASE CULT: “La prima regola di un grande romanziere è copiare”. Carrisi mette le mani avanti come romanziere e come regista.

DOC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sorry, no post found.

6

Okay