logo-cinegusti

5.5

6.6

Madre!

Direttore

Darren Aronofsky

Stars

Jennifer Lawrence, Javier Bardem, Ed Harris

Scrittore

Darren Aronofsky

Produttore

Durata

2h 1min

Deals
Anno di produzione

2017

Quando un celebre poeta e la sua giovane moglie accolgono in casa due ospiti inattesi, iniziano a verificarsi episodi inquietanti e il loro rapporto idilliaco si trasforma in un incubo infernale.

Un poeta in crisi di creatività si rinchiude nella casa d’infanzia assieme alla giovane moglie, che si occupa di rimetterla a posto dopo un incendio che era avvenuto anni prima. Un giorno una strana coppia chiede ospitalità ai due e la giovane moglie entrerà in una spirale di angoscia, ossessionata dal fatto che la loro casa venga invasa da estranei. 

Film scandalo a Venezia, che ha portato a fischi e critiche assolutamente negative da tutti i fronti, salvo (poche) eccezioni. Aronofsky si sa, ama soprattutto provocare e scioccare. In questo caso scommette su un setting claustrofobico (lo spettatore, sempre incollato al corpo di Jennifer, non esce praticamente mai dalle quattro mura) e pochissimi attori, senza nome / identità (vedere i titoli di coda per credere: “Lui”, “Lei”, “il visitatore” ecc.) In effetti l’effetto angosciante dato dai pochissimi punti di riferimento, che regge per una buona metà del film, poi si sfilaccia a scapito di un “home invasion movie”, che straripa tra l’horror e l’apocalittico.

Un divario eccessivo tra l’equilibrio iniziale e il “troppo” finale, che non si farà ricordare né per la millantata “cagata pazzesca”, ma purtroppo neanche come uno dei migliori di questo regista, che aveva fatto molto di meglio quando era rimasto coi piedi per terra.

GUSTO: farsi provocare dai tormenti fisici e psicologici di cui soffre la gran parte dei personaggi di Aronofsky.

SCENA CULT: Più che una scena singola, la regia sta sempre attaccata a quello che fa (e vede) la donna ed è molto efficace nel rendere il panico che ci attanaglia quando la nostra privacy viene letteralmente violata.

FRASE CULT: “Ma io sono il padre…” “…e io sono la MADRE!”

DOC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sorry, no post found.

5.5

Mediocre