logo-cinegusti

7.5

6,7

NYMPHOMANIAC VOL. 2

Direttore

Lars von Trier

Stars

Charlotte Gainsbourg, Stellan Skarsgård, Willem Dafoe, Mia Goth

Scrittore

Produttore

Durata

2h 4min

Deals
EUR 7,50
Anno di produzione

2013

Seconda parte del film di Lars von Trier. NYMPHOMANIAC è la storia poetica e folle di Joe (Charlotte Gainsbourg), una ninfomane, come lei stessa si autoproclama, raccontata attraverso la sua voce, dalla nascita fino all’età di 50 anni. Una fredda sera d’inverno il vecchio e affascinante scapolo, Seligman (Stellan Skarsgård), trova Joe in un vicolo dopo che è stata picchiata. La porta a casa dove cura le sue ferite e le chiede di raccontargli la sua storia. L’ascolta assorto mentre lei narra, nel corso dei successivi 8 capitoli, la storia della sua vita, piena di incontri e di avvenimenti.
Il racconto di Joe a Seligman prosegue. Il volto della giovane Martin lascia il posto al viso maturo della Gainsburg, in quello che nel film è giustamente descritto come il “paradosso di Zenone di Joe”: essere costretta a ricercare la felicità inseguendo il piacere, ben sapendo di non poterlo mai raggiungere. Visivamente forse meno evocativo della precedente porzione, ma solo poco meno potente; e se il linguaggio è ancora quello sessuale, è il dolore, anche fisico, la sensazione che il film lascia addosso. E la pornografia c’entra sempre di meno. 

La vendetta da parte del regista nei confronti della donna si consuma definitivamente nelle pagine del racconto; e alla fine, in una stanza chiusa, spoglia, con una finestra che apre solo su muri e vicoli stretti, bisogna davvero accontentarsi di un’unica lama di sole; se mai riuscisse a penetrare il buio, e finché dura. È una tragedia, e la catarsi finale è solo suggerita, per aprire il baratro.
Da notare: il film lascia uno strano senso di non detto, e la sensazione è che qualcosa si sia perso nei tagli, specialmente sul rapporto di Joe col padre, vero nodo e anima del film.

GUSTO:
Assolutamente per gli amanti di Lars Von Trier. E del dolore.

SCENA CULT:

Joe che incontra il suo soul tree.

– Pi –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sorry, no post found.

7.5

Good