logo-cinegusti

7

6,9

The Iceman

Direttore

Ariel Vromen

Stars

Michael Shannon, Chris Evans, James Franco

Scrittore

Produttore

Durata

1h 46min

Deals
EUR 13,68
Anno di produzione

2012

Determinato a non coinvolgere né la moglie né i figli nelle proprie attività criminali, un assassino riesce incredibilmente a vivere due vite parallele fino alla sua cattura, avvenuta nel 1986 ad opera dei federali.

Storia vera di Richard Kuklinsky, killer per la mafia che al sua arresto nel 1986 fu accusato di più di 100 esecuzioni. Uomo di ghiaccio, con un’infanzia violenta, Kuklinsky (un superbo Michael Shannon) si costruisce dietro la sua imperturbabilità una facciata da “sogno americano”, con la bella moglie Deborah (Winona Ryder, sempre ottima), due figlie, e una villetta a schiera. Ma il sogno, retto da un lavoro di facciata nella finanza, è destinato ad infrangersi sotto i colpi del boss malavitoso Roy Demeo (Ray Liotta) e di una guerra tra famiglie newyorkesi. Le cose non migliorano con la collaborazione con un altro killer, mr freezy (insolito e bravo Chris Evans), che tiene i resti degli omicidi nel suo carretto di gelati e Kuklinsky, alle strette, verrà arrestato sotto gli occhi esterrefatti di Debbie.
Biopic e gangster movie, il film si regge sulla storia vera che però Vromen sembra affrontare con poco coraggio. Il padre violento, l’infanzia segnata forse meritavano un approfondimento più deciso per la costruzione del personaggio. Ma il film è onesto, con qualche clichè di genere ma lineare. Quello che davvero lo qualifica è la recitazione, prima su tutte l’interpretazione dell’incredibile Shannon. La violenza è latente, sempre pronta ad esplodere, per poi tornare nella calma assoluta. È un filo teso sempre sul punto di spezzarsi; è banale, come quella della mafia; o gratuita, come quella del gelataio che per far smammare i bambini e “lavorare” gli offre i gelati e chiude. Un film che anche se non evita il rischio di cadere nella confezione dei biopic, regala momenti di ottima recitazione. E non è poco.


GUSTO:

Per gli amanti dei film di mafia, gangster, di serial killer.


SCENA CULT:

Tra le scene iniziali, al tavolo del biliardo. Si costruisce il killer.

 


-Pi-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sorry, no post found.

7

Good