logo-cinegusti

5

6.5

VALERIAN E LA CITTA’ DEI MILLE PIANETI

Direttore

Luc Besson

Stars

Scrittore

Produttore

Durata

2h 17min

Deals
Anno di produzione

2017

Valérian e Laureline sono inviati speciali per il Governo dei Territori Umani con il compito di mantenere l'ordine nell'Universo. Sotto la direzione del loro comandante, intraprendono una difficile missione.

 Regia di Luc Besson, 2017.

Città di Alpha. E’ qui che nel corso dei secoli l’universo ha richiamato le specie provenienti dai suoi angoli più remoti per far sì che scienza, cultura e sapere potessero finalmente essere condivise in un clima di pace e armonia. Tuttavia l’universo ha sempre bisogno di agenti che monitorino le attività per garantire la sua sicurezza. Valerian e Laureline sono i più qualificati e scaltri per questo compito. Il Ministro della Difesa, interpretato dal premio Oscar, Herbie Hancock, invia i due verso il pianeta Kirian, nell’affollatissimo Big Market, per salvare l’ultimo esemplare di Mul Converter, proveniente da un ricco e prosperoso pianeta ormai distrutto. Tornati su Alpha, Valerian e Laureline vengono incaricati di proteggere la vita del Comandante Arun Filitt e indagare sulla misteriosa minaccia che si sta sviluppando nel centro della Città. 

Valerian e Laureline sono i due protagonisti di un noto fumetto francese pubblicato per la prima volta verso la fine degli anni ’60. Il regista, Luc Besson, ha scritto e diretto questa trasposizione cinematografica cercando di emularne il successo e lo spirito. Benché il film si assesti su una buona resa della fantascienza che animava lo spillato, il risultato finale è deludente. La storia, le trame, anche quella romantica scadono spesso nel già visto, già sentito. Gli attori, Cara Delevingne e Rihanna nel ruolo di Bubble, ci offrono un’interpretazione convincente. Laureline è dura, forte e intelligente, totalmente emancipata e cosciente di ciò che vuole da sé e dagli altri. Bubble è Rihanna in tutto e per tutto.

GUSTO: Esclusi i primi venti minuti, la pellicola lascia in bocca un gusto amaro, un piatto sulla carta straordinario, ma che non ha ricevuto il colpo che ci si poteva aspettare da un maestro come Besson.

SCENA CULT: La cerimonia organizzata dai Bagoulin in onore del loro Re.

Bill

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sorry, no post found.

5

Mediocre