logo-cinegusti

7.5

8,5

WHIPLASH

Direttore

Damien Chazelle

Stars

Miles Teller, J.K. Simmons, Melissa Benoist

Scrittore

Produttore

Durata

1h 46min

Deals
EUR 8,84
Anno di produzione

2014

Andrew Neiman è un ambizioso batterista jazz il cui sogno è di diventare il migliore musicista del conservatorio. Terence Fletcher, un insegnate famoso per il suo metodo rigoroso e severo, scopre il talento del ragazzo e si impegna per aiutarne la carriera. Il giovane si impegna con dedizione ma la ricerca della perfezione si trasforma in una ossessione in grado di rovinargli la vita.

Molti immagineranno che si tratti di un biopic su qualche rocker famoso o di un musical spumeggiante. Siete fuori strada! Whiplash è il titolo di uno standard jazz, fa da base a circa 100 minuti di quella che potrebbe essere la versione cinematografica del romanzo di formazione di un talento della batteria.

Neiman di talento non ne ha granché, ma bilancia tutto con un’enorme forza di volontà e si affida alla direzione del cinico maestro Terence Fletcher. L’impressione che si ha fin dalle prime immagini è che il giovane regista gioca tutto su immedesimazione e cambi di prospettiva. Un’altalena simbiotica disegnata quasi esclusivamente sul volto da lucertola e i muscoli snervati di J.K. Simmons – unico verosimile Oscar, la cui ambiguità morale sorprende fino alla fine – e la faccia graffiata del giovane eroe maledetto, interpretato da Miles Teller.

Il punto di forza è dunque la sceneggiatura, sostenuta da una recitazione a due voci davvero sorprendente. Le uniche sbavature sono un eccessivo uso di fotografia artistica il cui virtuosismo a volte risulta stucchevole distraendo lo spettatore e alcuni dettagli caricaturali di Simmons, troppo evocativi del kubrickiano sergente Hartman.

 

GUSTO:

Un piacere acustico/visivo aperto al tema della sofferenza che partorisce l’opera d’arte. Il jazz, nello specifico, diventa una provocazione per i cultori delle colonne sonore di Woody Allen e una golosa introduzione per i neofiti. Chiuso il sipario, rimarranno aperte molte ulteriori interpretazioni.

 

SCENA CULT:

L’ultima interpretazione di “Caravan”.

 

FRASE CULT:

“Pulite il sangue dalla mia batteria!”

 

 

– Ulysses Everett McGill –

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sorry, no post found.

7.5

Good