logo-cinegusti

0

World of Craft – L’inizio

Direttore

Stars

Scrittore

Produttore

Durata

Deals
Anno di produzione

Nella pacifica terra di Azeroth arrivano i guerrieri orchi in fuga dal loro mondo morente, attraverso un portale magico alimentato dalla vita dei prigionieri di guerra. Capitanati da Gul’dan, che manipola la magia verde del Vil, gli orchi attaccano gli uomini; solo Durotan, capo dei Lupi Bianchi capisce che il Vil è morte, e con il suo clan aiuta il cavaliere Lothar, re Llane e gli uomini, nello scontro con Gul’dan, prima che il portale definitvo venga aperto, e l’intera orda degli orchi arrivi su Azeroth. 


Una premessa necessaria: la letteratura di Tolkien contamina ogni pagina fantastica posteriore come la filmografia di Jackson fa con ogni mondo fantasy cinematografico dopo Il Signore degli Anelli; accettando questo e non fermandosi davanti a pregiudizi e identità visive di nani e regni, finisce che ci troviamo davanti ad un film più che godibile, in cui il sottotitolo, “L’inizio”, spiega bene i 123 minuti del film: una lunga introduzione ad un universo fatto di orchi verdi, uomini, maghi cattivi e guardiani del bene. 


La scommessa di Jones è enorme, perché più che di un videogioco, Wordcraft è il tentativo di trasposizione visiva di un intero mondo, in cui milioni di giocatori hanno passeggiato e combattuto.
Ma la regia è sicura (anche se la scrittura ogni tanto sembra affaticata nel riassumere), due ore passano in fretta e bene, e la storia e gli scontri lasciano il gusto di vedere come va a finire.
Il futuro è affidato a Go’El (in ebraico significa “redentore”), figlio di Durotan partorito all’arrivo su Azeroth, e consegnato, novello Mosè, alle acque di un fiume per salvarlo dalla morte.

GUSTO: Per ogni nerd che ha lasciato e lascia ogni giorno un pezzo di cuore sui videogiochi. E per chi vuole un po’ di azione ben fatta.

SCENA CULT: La semisoggettiva sulla spalla dell’Orco, nella battaglia narrativa iniziale

FRASE CULT: “From light comes darkness; and from darkness comes light”

VOTO: 7,5

Pi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sorry, no post found.

0

Disaster