logo-cinegusti

7.5

8,0

X MEN – GIORNI DI UN FUTURO PASSATO

Direttore

Bryan Singer

Stars

Jennifer Lawrence, Michael Fassbender, Patrick Stewart, Ian McKellen, Hugh Jackman, James McAvoy,

Scrittore

Simon Kinberg, Jane Goldman, Matthew Vaughn

Produttore

Simon Kinberg, Bryan Singer, Hutch Parker, Lauren Shuler Donner

Durata

2h 12min

Deals
EUR9,18
Anno di produzione

2014

Charles Xavier riunisce gli X-Men per combattere una guerra contro le Sentinelle che minacciano di distruggere i mutanti. Per evitare che il conflitto abbia inizio, Logan viene spedito indietro nel tempo per modificare il futuro.

In un futuro dove umani e mutanti sono stati annientati dalle Sentinelle, robots con i geni mutanti presi da Mystica, Xavier e Magneto, alleati per combattere la minaccia comune, mandano Wolverine indietro nel 1973: l’obiettivo è salvare Mystica dalla cattura che permetterebbe la creazione delle Sentinelle. E così passato e presente si incontrano, e assieme a loro, gli X-Men di vecchia e nuova generazione.

Operazione chirurgica, tentare di unire gli X-Men 1 e 2.0 in un unico calderone senza fare una frittata. Per questo é stato scelto Bryan Singer, “iniziatore” della saga. Ecco fatto, il calderone riesce: tranne un paio di inevitabili discrepanze (Xavier vivo e Magneto con pieni poteri, whattaf…?!), la sceneggiatura pressoché perfetta ti tiene incollato dall’inizio alla fine, e che ha il suo apice nel dialogo sussurrato tra il giovane Charles e il Professor Xavier, unico personaggio che grazie ai suoi poteri mentali può “vedersi” da fuori, scoprendosi giovane e riluttante, e allo stesso tempo leader naturale dei mutanti. “I had a glimpse into the past” sussurra il Professor Xavier, l’unico assieme a Wolverine e allo spettatore, ad avere memoria di quello che é successo durante i “giorni di un futuro passato”.

Ah, se non ci fosse stato Nolan! Avremmo detto che é questo l’apice che può raggiungere un cinecomic: un perfetto mix di personaggi nuovi e vecchi, quelli di uguali a se’ stessi e quelli rivisitati, azione e riflessione (certi dialoghi, in primis quello sull’aereo tra i giovani Xavier e Magneto, sono praticamente perfetti), storia dei mutanti e Storia reale che si intersecano continuamente, grandi interpretazioni (quanti premi Oscar siete riusciti a contare?), rimandi ad altre saghe (conoscerete Quicksilver, che rivedremo nientepopodimeno che nei prossimi Avengers).

Insomma, un universo intero, tutto in un film. Che quando si riaccendono le luci (attenzione: aspettate fin dopo i titoli di coda), ti riporta tragicamente alla realtà: questo vuol dire che la magia del cinema ha funzionato alla grande.

GUSTO:

Ahinoi, chi non conosce per niente gli X-Men perderà più di un passaggio chiave…Ma non per questo sconsiglieremmo la visione ai neofiti: a voi raccogliere la sfida e raccontarci com’è andata.

SCENE CULT:

Indecisi tra azione e riflessione, le scegliamo entrambe: oltre a quella già citata, come scena d’azione abbiamo preferito l’evasione di Magneto ad opera del nuovo arrivato Quicksilver: una introduzione esemplare dell’ennesimo crossover Marvel. Che ancora una volta dimostra l’enorme potenziale della Casa dei fumetti.

FRASI CULT:

  1. Giovane Xavier: “Non voglio le tue sofferenze! NON VOGLIO IL TUO FUTURO!!”
  2. Professor Xavier: “Ho dato uno sguardo al passato…”

 

– DOC –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sorry, no post found.

7.5

Good